“Mens sana in corpore sano”: l’interpretazione del Metropolitan Museum of Art di New York

 Abbigliamento sportivo e scarpe da ginnastica: questa la giusta tenuta per visitare il Metropolitan Museum of Art di New York in modo alternativo.

Si chiama Museum workout ed è la nuova iniziativa del polo culturale newyorkese che riesce a sposare benessere di corpo e mente ed offre la possibilità di un singolare allenamento, durante le prime ore del mattino, mentre si gode dello spettacolo delle opere di Vincent van Gogh o di Jan Vermeer, per citarne alcuni. Il programma è il risultato di una collaborazione tra la compagnia di danza americana contemporanea Monica Bill Barnes & Company e la scrittrice/illustratrice, Maira Kalman. Un progetto multidisciplinare che permette ad un piccolo gruppo di spettatori di intraprendere un viaggio attraverso il Met prima che il museo apra le sue porte al pubblico. “Con gli esercizi e la luce del giorno, che cresce man mano, guidati dalla coreografa Monica Bill Barnes e dalla partner di ballo Anna Basso, i partecipanti sperimentano un risveglio del tutto nuovo” raccontano gli organizzatori. Kalman seleziona le opere d’arte da visionare lungo il percorso e alla colonna sonora dell’allenamento si mescola la sua voce registrata che le illustra. Un buongiorno sorprendente per il corpo e la mente.

 

 

 

Fonte: d.repubblica.it

Credit video: “Courtesy of The Metropolitan Museum of Art”

 

 

La notte europea dei musei

notte musei Sabato 16 maggio 2015 si terrà “La Notte dei Musei”, l’iniziativa europea ideata dal Ministero francese, che apre le porte di musei ed aree archeologiche dalle 20.00 alle 24.00, permettendo un’emozionante ed insolita fruizione del patrimonio artistico aperta a tutti, soprattutto a quanti non hanno la possibilità di visitare i musei nei consueti orari di apertura.

Anche il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo aderirà all’iniziativa rendendo visitabili i principali luoghi della cultura statali saranno al costo simbolico di un euro. Un’occasione unica per godere il patrimonio artistico al di fuori dei classici orari di visita e apprezzare la bellezza degli innumerevoli capolavori esposti nelle collezioni dei nostri musei.

notte dei musei

Leggi tutto “La notte europea dei musei”

Quando l’arte diventa digital: due casi sul web

1182_photogallery@3@foto@immagine_gallery

 

 1182_photogallery@5@foto@immagine_gallery

Cambiano le tecnologie e cambia anche il modo di fruire l’arte. A questo proposito abbiamo preso come esempio due iniziative che applicano con successo le tecnologie digitali al mondo dell’arte. Si tratta del Google Art Project (qualcosa di più che un semplice archivio interattivo dei più importanti musei mondiali) e del video “Beauty” che ha ottenuto un inaspettato successo sul web, vincendo la concorrenza di teneri gattini e fenomeni da baraccone.

Leggi tutto “Quando l’arte diventa digital: due casi sul web”